Dal confronto dei 3 candidati alla Presidenza dell’Autorità Portuale a Palazzo San Giorgio si potrebbe anche dire che tra il respiro europeo di Costa ed il conversare sornione di Margini, buona parte della città portuale sembra propensa a favorire la concretezza di Merlo. Sarà anche lui, direte, il solito politico prestato alla città, ma dall’attività di assessore ai trasporti ha ricavato i galloni dell’esperto sul campo.
Non sono da poco gli incassi da parte di molti operatori portuali, i terminalisti soprattutto.
Se il sole si vede dal mattino si profila una vittoria a mani basse, con buona pace del Sindaco (che in questo frangente dovrà dimostrare il suo peso “super”).

Peccato che la nomina interessi poco, soprattutto a Ponente, la parte più tartassata dal traffico container. ”I comitati non intendono formulare giudizio alcuno sui tre candidati”.

La città quella del ponente pensa invece al porto lungo, alla ferrovia, alla bretella di Borzoli, tutti modi intelligenti per togliersi da sotto la finestra il traffico container.

Gli interventi dei candidati a Palazzo San Giorgio dal sito di Primocanale

Annunci