Divagazioni sul film Tv dedicato a Rino Gaetano 

Tempo fa si definiva nonsense tutto quello che non si capiva, tutto ciò che sovvertiva il senso comune con parole apparentemente pescate a caso. Nonsense era la bandiera bianca di Battiato, le sbarbine degli Skiantos; nonsense era il Santo vestito d’amianto, il sale della terra e il cielo sempre più blu, il vile maschio di Gaetano.
Lo chiamavano “genere demenziale” anche se ad ascoltarlo bene era assolutamente incapace di essere stupido e volgare.
Tra tutti Rino Gaetano era il ragazzo che parlava dell’Italia popolare,  politica ed emarginata con una ironia feroce sull’orlo di una presunta stupidità.


Con Aida cantava di una donna bellissima, ma la canzone procedeva strana e sconnessa.
Si parlava di tradimenti, di safari, di madonne e di rosari, persino di Stalin. Un ragazzino come me non capiva se si parlava di donne o di cosa..”ma che c’entrano i tedeschi”….”papà ma dov’è ‘sto paese”.  Me lo spiegò subito dopo un Tg.
Era lo stesso paese che, dopo un tremendo incidente d’auto, non riuscì a trovargli un posto all’ospedale e lo lasciò lì, sull’ambulanza.

Per saperne di più

Breve biografia su Wikipedia
Il Sito Ufficiale
Presentazione della fiction Ma il Cielo è Sempre più Blu
Le Video Interviste agli Attori ed al Regista
Ma chi l’ha detto che bisogna essere per forza incazzati? da Zero10 Reloaded

Annunci