Genoa- Palermo 3-3 

Partita a rischio per i deboli di cuore e per i deboli sulle palle alte, leggasi la difesa del Genoa. Il Palermo riesce a rimettersi in careggiata grazie a due gol fotocopia nati da spioventi su calcio di punizione da zona del campo dove teoricamente è più facile per la difesa spazzare, che per gli attaccanti indirizzare di testa verso la porta.
Che non fosse giornata di grazia per la difesa rossoblù lo si era capito sin dai primi minuti, Simplicio si invola sulla fascia destra, da non credere che arrivi sul fondo smarcato da una rimessa laterale, mette in mezzo, gioco da ragazzi per Cavani mettere dentro da due passi dalla linea di porta.
Sopra di un gol per il Palermo è più facile chiudere gli spazi e rendere la vita difficile al Genoa per buona parte del primo tempo. Superato la smarrimento però si gioca ad una porta ed è il Genoa a menare le danze ed ad uscire con l’amaro in bocca per la prestazione superlativa offerta di fronte al proprio pubblico e vanificata da poche distrazioni ma ahinoi fatali. 
 

Guarda il servizio sulla partita   

   

Cagliari-Sampdoria 0-3  

Prova di carattere della Samp di fronte ad un Cagliari rinunciatario. La conferma però è solo momentaneamente rimandata in quanto la tenuta del carattere si dovrà misurare sul lungo periodo a cominciare dalla prossima con l’Empoli, squadra abituata a lottare (vedi Roma).
E’ comunque confortante il colpo di reni che ha permesso di agguantare i tre punti con una discreta facilità e di raddrizzare una classifica che sembrava drammaticamente sull’orlo della retrocessione. Vittoria voluta con i nervi quindi  – si veda l’esultanza di Volpi sul primo gol – e addolcita dal gol di un Caracciolo ritrovato.  Mazzarri vince privilegiando per la prima volta il gruppo, confermando che la giusta dimensione della Sampdoria è proprio questa: una squadra unita ed equilibrata, fino ad oggi distratta dalla convinzione di poter risolvere le magagne appoggiandosi a due campioni in squadra.
Meglio non credere ai fantasmi e tornare sulla terra, gioco semplice e valorizzazione dei gregari.
Con Cagliari la Sampdoria ha almeno capito che il sentiero intrapreso è quello giusto.
 

Guarda il servizio sulla partita   

Annunci