Giustamente la sindaco sottolinea che per poter programmare nuovi e più decisi interventi sulla sicurezza dei quartieri servono soldi e buona volontà. Si prevedono due milioni di finanziamento ma sembrano già poca cosa.
Difficile parlare di buona volontà quando un impianto di sorveglianza non parte perché qualcuno si dimentica di chiedere l’attacco alla corrente, e poi parte il palleggio di responsabilità.
Si apre l’asta per il definitivo allaccio alla rete Enel delle 22 telecamere già installate a Ponente.
 

Quando si dice le infinite possibilità della burocrazia.

Annunci