E dopo le spiagge tocca all’acqua.
Un documento impietoso della Regione boccia senza appello i depuratori cittadini su tutto il litorale urbano.
Su 8 depuratori solo 3 passano l’esame (pur funzionando parzialmente).
Nasce il caso politico e sembra proprio che tra Burlando e la Vincenzi non stia certo nascendo un idillio incantato.
Ma di questo c’importa poco, resta il problema serio dell’uscita in mare di liquami ed altro che si scontra con l’annosa mancanza di pecunia.
Un problema che s’inserisce nella lunga lista di cose da fare sulla scrivania del nuovo sindaco, il quale dovrà misurarsi fin da questo inizio con l’incuria, il mancato controllo e la politica lassista ereditate dalle amministrazioni precedenti.

Un inizio da paura per il neo assessore al Ciclo dei Rifiuti Carlo Senesi.  

Leggi l’Articolo di Repubblica

Annunci