21 Giugno 2007
Showcase di presentazione al Fronte del Porto Area Expò dell’album Malditesta Di Ilaria Scattina

Ascoltando Ila si ha la sensazione di sentire qualcosa di nuovo senza cadere nel “già sentito”.  
Le sue canzoni sono un mix di ricordi ed esperienze di vita accompagnate da un impatto musicale forte e deciso ma addolcito dal timbro vocale decisamente pulito.
La band formata da Teo Marchese,Teo Airoldi e Andy Ronchi spazia agevolmente dal rock al pop con navigata facilità.
La presentazione dell’album Malditesta é stata comunque una buona occasione per Ilaria di rincontrare musicalmente la sua città e nonostante qualche disavventura di troppo (una luce del palco le cade direttamente in testa causando una sospensione del concerto di circa mezz’ora) la cantautrice ha offerto senza risparmiarsi un’ora di musica con un’energia sorprendente dimostrando originalità e passione.


Tra i pezzi dell’album spicca  “Pallottolion” , brano dedicato al nonno, recentemente vincitore del premio Ecoradio alle selezioni nazionali di “Primo Maggio Tutto L’Anno”.
Le cover di “Creuza de Ma” (De Andrè)  e “Talking About A Revolution” (Tracy Chapman), interamente rivisitate, hanno contribuito a dare corpo alla serata che è scivolata via tra gli apprezzamenti rumorosi del pubblico presente.
La serata si è conclusa con due brani inediti non presenti nell’album ma che evidenziano un’ulteriore crescita artistica e che fanno ben sperare per i prossimi lavori della cantautrice. 

L’album Malditesta sarà disponibile durante i concerti e prossimamente su Itunes. L’unica nota negativa è che Ilaria avrebbe a nostro avviso meritato di più, una maggiore partecipazione soprattutto da parte di quei supposti addetti ai lavori (giornali, siti culturali o radio) che da tempo non vanno mai oltre la minestra riscaldata del mainstream.
Purtroppo Genova (quella musical-culturale) ha perso ancora una volta l’occasione per poter ascoltare uno dei propri talenti, una città da sempre ricca di idee ma da tempo caduta in una sorta di menefreghismo che ha prosciugato ogni curiosità per le proposte musicali che non siano adeguatamente pubblicizzate o già affermate.

Visita il sito web di Ilaria
Leggi la nostra intervista  

(Il-Manzi)

Annunci