L’assessore Merella s’indigna perché sotto casa sua alcuni addetti dell’Ami multavano per la sosta nell’area blu completamente deserta.
Alcuni diranno che siamo alle solite, che si tratta dei soliti “vigili” intransigenti, sarebbe meglio invece domandarsi perché si accusano i controllori (peraltro tenuti a seguire la legge alla lettera) e non si parla delle regole che non prevedono alcun controllo sui controllori e, soprattutto, non prevedono un’applicazione di buonsenso

…forse il sabato mattina in Carignano si potrebbe soprassedere no?

La risposta è facilmente individuabile, non c’è da meravigliarsi se un recente studio del Sole 24ore dimostra che i bilanci dei Comuni riescono a quadrare proprio grazie ai proventi delle multe.

Probabilmente l’assessore ha altre letture.

Annunci