Da questa parte non si parla di primarie, ma la lotta per affermare il proprio candidato é già veemente.
Sulla scelta del professor Musso come candidato del Polo le anime della coalizione si sono immediatamente divise. 
AN e i transfughi democristiani vorrebbero una figura tradizionale ma matura come Biasotti, Forza Italia rimane invece immobile sulla sua scelta.

Dovesse venire confermata dall’interessato si tratta sicuramente di una scelta spiazzante;  una sfida  per il centrodestra che si troverebbe a giocare in un campo difficilissimo con un candidato magari non pienamente controllabile, ma con alto potenziale di novità e  freschezza politica (merce richiestissima di questi tempi).
Enrico Musso, già consulente della giunta Pericu, non ha infatti le caratteristiche tipiche di centrodestra, anzi in molti lo considerano di posizioni più vicine all’area del centrosinistra.
Ma é proprio per questo motivo che se dovesse diventare sindaco il centrodestra incasserebbe una doppia vittoria, meglio dire un’importantissima vittoria in trasferta.

I preliminari di queste elezioni si fanno quindi interessanti.

Annunci